problema di debito

Domanda di giofa65
29 gennaio 2012 at 00:30

Ho un problema di debito che non sono riuscito a pagare con una ditta risalente al 2006.

Un paio di giorni fa venne a casa un ufficiale giudiziario per pignoramento (dovuto appunto a questo debito non pagato) e quel giorno non gli fu concesso di entrare perche gli dissi che io non ero il proprietario della casa e mi disse quindi che sarebbe tornatto con le forze dell'ordine.

Tengo a precisare che non possiedo niente di mia proprietà.

La mia domanda e: essendo residente a casa dei miei genitori (per il fatto che sono disocupato) può l'ufficiale giudiziario entrare in casa (di cui mio padre e proprietario) e pignorare beni mobili?

E se può farlo come possono i miei genitori diffendere i loro beni?

Risposta di Tullio Solinas
29 gennaio 2012 at 11:32

L'ufficiale giudiziario si reca alla residenza del debitore e procede al pignoramento in base alla presunzione legale di proprietà , secondo la quale qualsiasi bene ivi presente è pignorabile.

Per difendere i beni di loro proprietà i suoi genitori devono esibire le fatture d'acquisto oppure imbarcarsi, con il supporto di un avvocato, in una complicata opposizione all'azione esecutiva basata su prove testimoniali, finalizzate ad accertare che i beni pignorati erano presenti in epoca antecedente all'acquisizione della residenza da parte del debitore.