Pignoramento immobile in Turchia per mancato pagamento del mutuo

Domanda di Medine
7 febbraio 2014 at 11:10

Buongiorno,
Sono di origine turca, circa da 10 anni vivo in Italia. Circa 7 anni fa ho comprato una casa con il mutuo da 170 mila euro per 30 anni. per 5 anni ho pagato le rate non avendo nessunn problema. Due anni fa con la crisi mi hanno licenzato, per un anno ho sospeso il mutuo e da un anno non pago le rate. In turchia ho una casa rimasta da miei genitori, intestato a me. Ancora non mi arrivato nessuna notifica dalla banca, neanche delle telefonate. Avendo i problemi economici penso di tornare nel mio paese d'origine. C'è la probabilità che banca pignora la casa che c'è l'ho in Turchia dopo di aver pignorato quella di Italia? Turchia non fa parte di UE, ma è un paese candidato. Se un giorno entra in UE, posso recuperare i debiti?

Grazie, buona giornata

Risposta di Ludmilla Karadzic
7 febbraio 2014 at 11:22

E' sicuramente certo che la banca creditrice provvederà a pignorare e ad espropriare l'immobile acquistato in Italia.

Ora, anche ammesso che dopo la vendita residui un suo debito verso la banca, è altamente improbabile che l'importo giustifichi un'attività di indagine su eventuali beni da lei posseduti in Turchia e giustifichi un'azione coattiva in terra turca, con i costi certi che essa comporta ed a fronte di un esito giudiziale incerto, data la sproporzione che dovrebbe sussistere fra il debito eventuale lasciato in Italia ed il valore dell'immobile ubicato in Turchia.

Questo insegna l'esperienza. Se poi si vuole dormire sonni tranquilli, allora l'unica soluzione è quella di trasferire ad un parente la proprietà della casa.

Un sincero in bocca al lupo per il futuro. La sua è l'ennesima testimonianza di come la crisi non faccia distinzioni di razza, di religione e di nazionalità.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

Altre info



Cerca