Pignoramento dopo sfratto

Domanda di ELVIS2075
9 giugno 2014 at 03:37

Gentili, volevo sottoporvi alcuni quesiti che mi stanno a cuore. Dunque, circa 3 anni fa ho perso il lavoro. Preciso che convivo ed ho un bimbo che ora ha 7 anni. Purtroppo a seguito della perdita del lavoro e la mancata retribuzione per circa 6 mesi (prima che la ditta chiudesse definitivamente), non ho più potuto onorare le spese di affitto ed una piccola spesa veterinaria. Dopo circa un anno e mezzo e dopo varie collaborazioni occasionali, ho trovato impiego, con un contratto di natura intermittente presso un'agenzia di servizi terziari. Per quanto riguarda le spese veterinarie oramai ho un quinto dello stipendio pignorato. Ora ha fatto capolino il vecchio proprietario di casa con un precetto per decreto ingiuntivo, provvisoriamente esecutivo. Tale precetto però è perento e fin ora non è stata fatta rinnovazione. Nel caso il sopra citato rinnovasse e conseguentemente facesse un pignoramento, visto che un quinto è già pignorato, non possedendo beni mobili di valore ( non ho l'auto, uso quella di mio padre) volevo chiedere se può pignorare mobili di scarso valore che ho in casa ( una credenza porta tv del valore di circa 300 euro, un tavolo in vetro con sei sedie del valore di circa 500 euro e una tv al plasma del valore di circa 400 euro, un divano in similipelle del valore di 400 euro. I valori si riferiscono al nuovo ovviamente, usati.... un mezzo pugno di mosche)e una tv di oramai 5 anni fa.
Ringraziandovi in anticipo porgo cordiali saluti.

Risposta di Simone di Saintjust
9 giugno 2014 at 05:06

Non credo proprio che al suo ex padrone di casa convenga avviare un pignoramento di robe vecchie. Andrebbe solo incontro ad ulteriori spese: quelle per la custodia dei mobili e per organizzare la vendita all'asta.