Pignoramento di fatture presso terzi da parte di Equitalia [2]

Domanda di Tiziana
2 dicembre 2015 at 13:55

In riferimento a questa discussione, sembra acclarato che è pignorabile da parte di Equitalia una fattura del debitore comprendente compensi da destinare a terzi; tuttavia, il giudice “potrà assegnare al creditore procedente la sola parte spettante al suo debitore, facendo salvi i diritti e le somme destinate ad altri soggetti”, considerato che nel caso di pignoramenti di Equitalia non è necessario presentarsi davanti al giudice con un'udienza di assegnazione delle somme ma il tutto avviene automaticamente in via amministrativa, può succedere che in assenza del giudice venga invece pignorata l'intera somma?

Nell'eventualità, dovrò ricorrere io al giudice per far svincolare la somma destinata a soggetti terzi ingiustamente pignorata?

Risposta di Giorgio Valli
2 dicembre 2015 at 14:08

Certamente, nel caso si presentasse l'eventualità paventata, sarebbe necessaria un'opposizione al giudice dell'esecuzione finalizzata alla ripartizione ed all'assegnazione delle somme pignorate ai soggetti non esecutati. L'azione, naturalmente, dovrebbe essere proposta dai soggetti legittimati, e non dal debitore esecutato.

Tuttavia, se può essere utile e tranquillizzante saperlo, Equitalia è molto attenta a questo tipo di problematiche che si verifica ogni qualvolta si pignora una fattura: l'IVA ed i contributi previdenziali di legge non possono essere pignorati non essendo somme di spettanza del debitore.