Pignoramenti concorrenti dello stipendio per crediti esattoriali

Domanda di mauri05
9 maggio 2015 at 16:30

Dal mese di maggio 2013 sto pagando Equitalia che mi ha pignorato lo stipendio di 1/10 (io non supero 2500 euro di stipendio) con un atto di pignoramento crediti verso terzi. Ora mi è arrivato un'altro pignoramento da parte della So.g.e.t. spa (crediti verso terzi ex art.72 bis e D.P.R.602/1973) la quale si occupa di tributi locali. Possono procedere con un'altro 1/10 di stipendio? Esiste una legge che mi tuteli un minimo? Mi devo rivolgere ad un legale?

Risposta di Simone di Saintjust
9 maggio 2015 at 16:51

L'agente della riscossione (Equitalia o un concessionario per gli enti locali della PA) opera, per quanto attiene il pignoramento dello stipendio del debitore, nei limiti dell'articolo 72 ter del dpr 602/73, fermo restando quanto previsto dall'articolo 545 del codice di procedura civile.

In base al dpr 603/73, le somme dovute a titolo di stipendio possono essere pignorate dall'agente della riscossione in misura pari ad un decimo per importi fino a 2.500 euro e in misura pari ad un settimo per importi superiori a 2.500 euro e non superiori a 5.000 euro; resta ferma la misura del 20%, se le somme dovute a titolo di stipendio superano i cinquemila euro.

In base all'articolo 545 del codice di procedura civile, le somme dovute a titolo di stipendio possono essere pignorate nella misura di un quinto per i tributi dovuti allo Stato, alle province e ai comuni.

Ne consegue che la So.g.e.t. potrà pignorarle un altro decimo, dopodiché nessun concessionario della riscossione che agisca per l'Agenzia delle entrate o per un ente locale, potrà più toccarle lo stipendio fino a quando non ci sarà ulteriore capienza conseguente all'avvenuto rimborso di uno dei due crediti relativi ai pignoramenti in corso.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca