Opposizione al decreto ingiuntivo per contenzioso su contratto di locazione

Domanda di Piero.s
25 settembre 2015 at 11:15

Vorrei far valere le mie ragioni in quanto il mio ex padrone di casa pretende il pagamento dell'ultimo affitto e delle restanti spese condominiali (1300 euro) pur avendo stipulato una polizza assicurativa (al posto dei mesi di cauzione) alla firma del contratto di locazione, che lo tutelava dagli affitti non pagati.

Non ho la possibilità economica di andare da un avvocato ed ho 40 giorni di tempo per oppormi. Come posso tutelarmi in modo autonomo presentando l'opposizione al giudice di pace senza un avvocato?

Risposta di Annapaola Ferri
25 settembre 2015 at 11:29

Va innanzitutto premesso che la tipologia di polizza a cui lei si riferisce copre il locatore dal mancato pagamento dei canoni di locazione e degli oneri condominiali connessi solo al verificarsi di eventi ben individuabili e circoscritti che possano interessare il conduttore che la sottoscrive come, ad esempio, il decesso, la perdita del posto di lavoro, la grave malattia o l'infortunio invalidante.

La polizza assicurativa, di solito, non copre la morosità del conduttore non collegata, come effetto, agli eventi causali appena elencati.

In ogni caso, non c'è modo di opporsi al decreto ingiuntivo senza la qualificata assistenza legale: quello che può tentare di fare è rivolgersi ad una delle numerose associazioni presenti sul territorio che possano fornirle il necessario supporto al costo di iscrizione e previo pagamento delle spese di giustizia inderogabili. O, anche al solo scopo di verificare se sussistono i presupposti per opporsi, con qualche probabilità di successo, al decreto ingiuntivo.

Il SUNIA, nel caso specifico, potrebbe darle una mano.