opposizione a cartella per non aver pagato le spese di giacenza di euro 3,40

Domanda di pincopalla
20 ottobre 2011 at 08:57

Nel 2008 ho pagato due contravvenzioni al codice della strada prese nel comune di montecatini terme, entro 60 giorni dalla notifica: in entrambe le occasioni ci fu compiuta giacenza con ritiro del verbale presso l'ufficio postale.

Purtroppo in tali circostanze pagai una somma non aumentata di euro 3,40 come avvisava la nota finale del verbale, pagai invece la cifra prestampata sul bollettino allegato. Ora dopo 3 anni il suddetto comune tramite l'equitalia mi ha notificato una cartella per una somma pari alla meta del massimo della sanzione meno l'importo delle due sanzioni già pagate. Ora per non aver pagato 6,80 euro di spese di giacenza mi notificano 640 euro.
Posso ricorrere al giudice di pace per oppormi al pagamento della cartella e chiederne l'annullamento? Adducendo quale motivo?
Grazie

poichè utilizzai il il bollettino postale allegato al verbale e non i 3,40 euro entrambe le occasioni ho pagato l'importo dei bollettini postali allegati al verbale notificatomi, senza fare caso alla nota apposta alla fine del verbale che . Poichè ci fu in entrambe le occasioni, la copiuta giacenza con ritiro del verbale presso l'ufficio postale, avrei dovuto pagare ulteriori 3,40 euro

Risposta di Simone di Saintjust
20 ottobre 2011 at 19:52

Considerato lo stress, il costo del contributo unificato per ricorrere al GdP, il rischio di perdere il ricorso con ulteriore aggravio di spese, nonché la parcella di un eventuale avvocato a supporto, il suggerimento è quello di pagare le due cartelle chiedendo la compensazione degli importi già corrisposti.

Forse, ne guadagna in salute.