Nuova richiesta di pagamento TIA sulla quale pende già un ricorso alla CTP

Domanda di Bartorto
8 aprile 2015 at 18:37

L'anno scorso ho fatto ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di Catania, regolarmente notificato a Simeto Ambiente per una richiesta di pagamento TIA anno 2008. L'importo era palesemente sbagliato perchè riferito a calcoli errati della superficie (100 invece di 30 Mq) e non dovuto perchè il locale era senza allacci e senza mobili. Probabilmente la pretesa era anche prescritta.

Oggi mi è arrivata una ingiunzione di pagamento per la stessa cosa, unica differenza è che la sanzione da 1/3, adesso è piena.

Ma è legale che vadano avanti con la richiesta di pagamenti malgrado una causa ancora non definita? Devo fare un'altra ricorso alla CPT per la stessa cosa?

Ci sono gli estremi per denunciarli?

Risposta di Paolo Rastelli
8 aprile 2015 at 18:51

Probabilmente lei non ha chiesto al giudice tributario la sospensione dell'atto impugnato fino alla pubblicazione della sentenza.

In tale ipotesi, la procedura avviata dall'esattore procede comunque. Inoltre, con la proposizione del ricorso si perde il diritto al beneficio dell'acquiescenza (accordato con riduzione ad un terzo delle sanzioni tributarie per versamenti effettuati entro 60 giorni).

E' questo il motivo per cui ha ricevuto un'ulteriore ingiunzione senza sconti sulle sanzioni.