Nullità di notifica di un atto

Domanda di kitiwek
25 marzo 2015 at 05:59

Il postino che doveva notificare un atto di costituzione in giudizio ad una s.r.l. in liquidazione trova nella sede della società trasferita nel frattempo la dicitura: la corrispondenza per la xxx Srl in liquidazione va inoltrata presso lo studio yyy in via zzz nella città di kkk.

L'avvocato procedeva quindi con nuova notifica dell'atto alla xxx Srl in liquidazione presso l indirizzo suddetto.

L'atto veniva quindi regolarmente ritirato dall'impiegata in quello che si seppe essere lo studio del commercialista della società dove veniva indirizzata la corrispondenza.

Si può considerare valida la notifica di tale atto?

Risposta di Annapaola Ferri
25 marzo 2015 at 06:30

La notifica di un atto processuale è attività critica che, personalmente, avrei affidato ad un Ufficiale Giudiziario, secondo le modalità previste dall'art. 137 del Codice di Procedura Civile, presso la sede legale della srl in liquidazione risultante dal registro imprese della Camera di Commercio.

Di certo la notifica non può essere condizionata da avvisi scritti affissi presso la sede, o da indicazioni orali fornite da chicchessia, circa il luogo dove avrebbe dovuto essere eseguita la notifica e che potrebbero determinarne la nullità.