notifica sulla cessione del quinto

Domanda di tommaso
28 ottobre 2011 at 13:34

Grazie per la risposta immediata,volevo solo sapere se la società finanziaria può comunicare questa notifica al mio datore di lavoro senza avermi mai interpellato,per la legge sulla privacy oppure è giusto come hanno fatto,ma loro possono decidere automaticamente la cifra da restituire senza darti la possibilità di ristabilire la rata da pagare,non tengono conto che uno può anche non riuscire a pagare il tutto,visto che ci deve essere data la possibilità di campare la famiglia(poi lasciamo stare i tanti problemi che uno ha, ma purtroppo uno non se li cerca da solo i problemi) e soprattutto per la notifica con l'ufficiale giudiziario non dovevo esserci anche io presente per poter avere al limite la possibilità di farmi ridurre la rata,è giusto come si è mossa la finanziaria soprattutto dopo 3 anni e più senza avermi comunicato mai nulla,nel caso loro non c'è la possibilità che si sono fatti già rimborsare dall'assicurazione,scusate ancora ma vorrei poter sapere come muovermi e cosa comunicare alla mia nuova azienda,perchè non so come muovermi,se è il caso di mettere un avvocato o se è inutile perchè perderei di sicuro, grazie per il vostro apporto saluti tommaso

Risposta di Simone di Saintjust
28 ottobre 2011 at 15:53

Certamente, avrebbero dovuto notificarle decreto ingiuntivo e precetto. Ma è possibile che l'ufficiale giudiziario non sia riuscito a trovarla.

La quota ceduta era preesistente. Se lei ha chiesto la cessione del quinto ed ha firmato un contratto l'entità delle rate non è modificabile nel corso del tempo.

Il rimedio è il ricorso al giudice per le esecuzioni, se riesce a dimostrare che non le hanno notificato la richiesta di decreto ingiuntivo per esperire un eventuale opposizione finalizzata alla riduzione della rata.

Per quanto attiene l'assicurazione essa entra in gioco solo in casi particolari di licenziamento. E bisognerebbe verificare se il suo caso rientrava fra quelli previsti.