Mutuo contratto in Polonia

Domanda di manuel
29 luglio 2014 at 12:08

Nel 2007 io e mia moglie abbiamo contratto un mutuo per acquistare un appartamento in Polonia. E' stato un grave errore e abbiamo faticato molto fino all'inizio di quest'anno per pagare le rate anche per i valori di cambio, il mutuo è in franchi svizzeri.

Ora abbiamo deciso di non pagare e stiamo cercando di ottenere una ristrutturazione del debito ma non abbiamo ancora nulla di certo dalla banca estera.

Non possediamo nessun bene in Polonia oltre all'appartamento stesso, il cui valore di mercato è più basso dell'attuale capitale da rimborsare.

In Italia possiederò tra circa un anno un appartamento, si tratta di una cooperativa che rogiterà fra circa dodici mesi. Naturalmente ho l'automobile e altre cose.

Cosa potrebbe accadermi, realisticamente? Dopo aver provveduto alla vendita della casa in Polonia e quindi aver recuperato parte del debito, forse anche una grossa parte, si muoveranno in Italia e come? La casa nella quale abitavamo in Italia è stata venduta per trasferimento di lavoro di entrambi e ora siamo in affitto. Come comportarmi?

Risposta di Simonetta Folliero
29 luglio 2014 at 13:37

La banca estera si appoggerà, presumibilmente, ad uno studio legale, qui in Italia, per ottenere un decreto ingiuntivo basato sulla documentazione sottoscritta in Polonia. Non è una procedura semplice, ma nemmeno impossibile.

L'alternativa, per la banca polacca, è quella di servirsi direttamente del nuovo regolamento comunitario in base al quale è possibile ottenere un'ordinanza europea di sequestro conservativo, che consentirà al creditore di pignorare le disponibilità del debitore su un rapporto di conto corrente detenuto in qualsiasi banca UE.

E quindi, è consigliabile, per il debitore, evitare acquisizioni di proprietà immobiliari in Italia e/o risultare intestatario di un conto corrente con saldo di entità rilevante.