Mutuo consolidamento

Domanda di massimo72
12 marzo 2015 at 12:58

Ciao a tutti sono Massimo, 43 anni dipendente pubblico da 15 anni, sposato e con una figlia di 1 anno. Nel corso degli anni, per alterne vicende ho contratto tre prestiti (valore totale di estinzione a scadenza € 45.000. Ho uno stipendio mensile netto di € 1600 per 13 mensilità, decurtato dei finanziamenti mi rimane al netto al mese € 1100. Vorrei fare un mutuo di consolidamento estinguendo i prestiti per abbassarmi la rata complessiva. La casa in cui viviamo è di mia suocera che per comprare l'appartamento in cui vive ha fatto mettere ipoteca sul nostro appartamento e quindi non sfruttabile. I miei genitori, entrambe pensionati, di 65 e 73 anni, hanno acquisto un appartamento in contanti nel 2013 del valore di € 120.000. Per risolvere la situazione si sono resi disponibili a far mettere ipoteca sul loro appartamento per offrire garanzia maggiore e poter ricevere il mutuo. Vorrei un parere sulla fattibilità di questa operazione e come devo prospettarla alla banca. Grazie. Massimo

Risposta di Chiara Nicolai
12 marzo 2015 at 13:09

Ritengo l'operazione ampiamente fattibile: alla banca va semplicemente richiesto un mutuo per consolidamento debiti con garanzia ipotecaria prestata da terzi.

La scelta va orientata verso l'istituto finanziario che le offre un piano di ammortamento di durata tale da consentirle una rata mensile che sia davvero sostenibile nel futuro.