Mutuo cointestato e casa dichiarata abusiva dal Consiglio di Stato

Domanda di jippostar
5 giugno 2016 at 04:31

Nel 2008 ho acquistato con mutuo cointestato di 210 mila euro un appartamento che si è rivelato essere poi abusivo con sentenza del consiglio di Stato (Quando l'ho acquistato era in corso una domanda di sanatoria).

La rata del mutuo ammontava a euro 1300 mensili. In tutti i casi non appena ho saputo della sentenza ho richiesto alla banca Unicredit una rinegoziazione in quanto il tasso a 6.35 % era troppo alto visto che io ho avuto una riduzione dello stipendio e mio fratello (cointestatario) ha lasciato il lavoro a seguito di una malattia che lo ha reso sordo (Ha solo pensione invalidità). La banca mi ha risposto che non intende rinegoziare perché ci perderebbe 50 mila euro.

Vorrei sapere visto che la casa abusiva è quasi impossibile che venga venduta e che entrambi siamo nullatenenti (Lui una pensione di 400 euro ed io uno stipendio di circa 800 euro) e che il residuo da versare alla banca è di euro 180 mila visto che per i primi anni abbiamo versato solo interessi, cosa rischiamo.

Risposta di Loredana Pavolini
5 giugno 2016 at 04:38

Il percettore dello stipendio rischia il pignoramento del 20% della retribuzione netta.