multa per guida senza patente

Domanda di dinacri
9 aprile 2016 at 16:18

Mio padre pensionato ha prestato la sua auto al nipote 20 enne il quale, incautamente, ha fatto spostare la macchina alla ragazza che guidava senza patente. Purtroppo ha provocato un leggero incidente, ma comunque è stato fatto un verbale dalla stradale. La ragazza ha preso 5 mila euro di multa, che ha già chiesto di rateizzare essendosi appena messa a lavorare e non avendo altri redditi. La macchina è stata posta sotto fermo amministrativo per 3 mesi ed il nipote ha preso una multa di 400 euro per incauta custodia.

La domanda è questa: non abbiamo detto nulla ancora a mio padre in quanto cardiopatico operato al cuore e non può agitarsi.

Per la multa è stata chiesta la rateizzazione dalla ragazza, la multa il nipote l'ha pagata, il fermo scadrà e l'auto la demolireno in quanto trattasi di auto vecchia di 17 anni.

Mi è stato detto che la multa di 5 mila euro deve pagarla la ragazza in quanto è stata Lei a commettere infrazione, ma se lei per qualsiasi motivo non la pagasse, scatta Equitalia nei suoi confronti oppure si rivolgono a mio padre che tra l'altro non sapeva neppure che nell'incidente la guidava lei? E, terminato il periodo di fermo amministrativo, mi è stato detto che posso demolire l'auto senza pagare altre spese oltre che quelle di demolizione, ossia nessuna altra multa accessoria.

E' vero? C'è in caso un sistema per rivalersi sui genitori della ragazza che ha commesso l'incidente? Cosa consigliate (oltre che prendere a pedate il nipote di mio padre, ovvio), come muoversi? Vorrei evitare a mio padre problemi di salute per quanto possibile.

Risposta di Giuseppe Pennuto
9 aprile 2016 at 16:38

Anche dopo la depenalizzazione, la sanzione amministrativa per guida senza patente non prevede coobbligazione per il proprietario del veicolo, che risponde invece con la sanzione amministrativa per incauto affidamento (a meno che la materiale disponibilità del veicolo non sia ammessa da un terzo) e con la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo di proprietà per un periodo di tre mesi; trascorsi i quali il veicolo può essere demolito o venduto.