Multa da ausiliario del traffico

Domanda di Ginko
25 agosto 2014 at 20:32

Ho preso una multa nelle strisce blu il giorno 21 corrente mese, in parcheggio sito in Roma nelle vicinanze di Porta Pia.

Premesso che ero senza titolo di pagamento a causa di brevissima consegna da effettuare e quindi colpevole mi da fastidio il fatto che di parcheggi blu erano disponibili tanti posti mentre sul lato sx un pezzo di strada è adibita a parcheggi strisce bianche dove non c'era posto ed erano occupati da vetture con il tagliandino di residenti, inoltre siamo in agosto dove la gente è in ferie e quindi si potrebbe essere un po più tolleranti, la multa l'ho pagata entro i 5 giorni previsti per la riduzione ma mi piacerebbe sentire un esperto in materia.

Risposta di Annapaola Ferri
26 agosto 2014 at 05:46

Le strisce blu e quelle bianche dovrebbero essere equamente distribuite ed, inoltre, le aree destinate al parcheggio dovrebbero essere ubicate fuori della carreggiata e comunque in modo che i veicoli parcheggiati non ostacolino lo scorrimento del traffico.

Ora, mi sembra che questi due requisiti siano stati rispettati per il parcheggio a cui lei fa riferimento (che, peraltro conosco). Quindi, tecnicamente, il verbale non presenta vizi di sorta.

Restano le considerazioni, che condivido, sulla maggiore tolleranza e flessibilità che la polizia di Roma Capitale dovrebbe riservare ai cittadini in cerca di parcheggio, almeno nei giorni a cavallo delle festività ferragostane.

Sotto questo aspetto, tuttavia, non se ne può dar colpa agli agenti, a cui vengono impartite disposizioni ben precise. A fine turno bisogna rientrare al comando con un minimo di contravvenzioni, senza se e senza ma.

Per questa ragione vengono dislocati proprio nei punti in cui la loro presenza risulta meno utile al cittadino, ma sicuramente funzionale all'obiettivo di rimpinguare, con verbali di multa per infrazioni "trappola", le esangue casse comunali.