multa auto non in mio possesso

Domanda di RinaS
26 agosto 2016 at 14:13

Oggi mi è arrivato un bollettino con tanto di lettera allegata di riscossione sicilia spa: nell'oggetto trovo solo il numero del documento e l'informazione che è stata notificata il 17/05/2010 il che non mi permette di capire a cosa ci si riferisce, tranne al fatto che si parla di un'infrazione al codice della strada.

Facendo mente locale in quel periodo era morto mio padre e la sua auto (alla quale chissà per quale motivo aveva cointestato me) era ed è in possesso di mia sorella, io tra l'altro non vivo più lì dal 2007 e la multa è del 2008 e per quanto riguarda la notifica io non ho firmato nulla trovandomi in Emilia Romagna, chi l'ha ricevuta, per dimenticanza o per mala fede non me l'ha comunicata.

Per lo stesso motivo mi sono trovata a pagare dei bolli arretrati e per evitare altre sorprese (vista l'inaffidabilità di mia sorella) le ho anche pagato il passaggio di proprietà, ora mi trovo punto d'accapo con questa multa la quale è maturata fino alla considerevole cifra di € 683,26.

Si può impugnare dimostrando che io non ero in possesso del mezzo perché da un anno abbondante mi trovavo già in un'altra regione pur essendone proprietaria?

E' possibile che la multa venga girata a chi realmente fruisce dell'auto?

Risposta di Giuseppe Pennuto
26 agosto 2016 at 14:22

Da quello che lei scrive, e dal modo in cui riferisce i fatti, è evidente che lei già intuisce che questioni strettamente personali e familiari non possono costituire motivo per evitare il pagamento di una sanzione amministrativa esente da vizi di notifica e di accertamento.

Noi, purtroppo, non possiamo che confermare ciò che teme: dovrà pagare la multa e poi vigilare perchè venga effettivamente registrato presso il Pubblico Registro Automobilistico il trasferimento di proprietà del veicolo.