modifica nucleo famigliare ai fini ISEE

Domanda di max sapiente
11 maggio 2015 at 20:03

I miei genitori hanno preso la residenza presso la seconda casa in montagna ed io riceverò in comodato gratuito quella che era la casa principale. Per mantenere lo stato di prima casa qui a milano basta il comodato e la dichiarazione isee. Il punto è che io da solo rientro abbondantemente nella soglia dei 15000 euro annui, ma se si considerano anche i miei genitori allora non più. E' sufficiente lo stato di famiglia con le residenze modificate a modificare il nucleo famigliare? Io non sono a carico guadagnando anche se un'po' qua un'po' la più dei 2800 euro di soglia e sono ampiamente maggiorenne.

Risposta di Lilla De Angelis
11 maggio 2015 at 20:20

La dichiarazione sostitutiva unica ISEE (DSU/ISEE) è un atto reso dall'interessato che si assume, così, le proprie responsabilità civili e penali per le eventuali informazioni mendaci fornite.

Se la dichiarazione è finalizzata ad ottenere sconti per le tasse universitarie, per legge, i requisiti per costituire un nucleo familiare autonomo dai genitori non conviventi sono molto stringenti, sia per quel che attiene il reddito sia per quel che riguarda la proprietà dell'abitazione in cui vive il dichiarante.

In pratica, se lei fosse uno studente universitario, il suo nucleo familiare sarebbe composto anche dai genitori non conviventi, in quanto lei vive in un immobile concesso in comodato proprio dai suoi genitori.

Altrimenti, quando è richiesta la sola compilazione del modello standard (modello MINI) della DSU ISEE, per determinare il nucleo familiare è sufficiente prendere in considerazione solo la famiglia anagrafica (stato di famiglia) di chi rende la dichiarazione.