Mancato pagamento multa guida in stato di ebbrezza.

Domanda di alibe
2 ottobre 2011 at 01:09

In seguito ad un incidente autostradale avvenuto nel Dicembre 2007 ad una mia carissima amica è stata sospesa la patente di guida per un anno e nell'Aprile 2008 è stato emesso il decreto di condanna nei suoi confronti al pagamento di una multa totale ( comprensiva sia del pagamento della pena che la cifra sostitutiva al periodo di arresto ) pari a circa 5.000 Euro, per guida in stato di ebbrezza. Nell'incidente non sono stati coinvolti altri veicoli se non indirettamente per motivi legati all'agibilità della strada. Il valore del tasso alcolemico dichiarato dall'ospedale in seguito a prelievo era di circa 2.5 g/l.

Le è stato nominato un difensore d'ufficio che non si è mai messo in contatto con lei, nè le sono giunte comunicazioni se non nel momento in cui il decreto penale era già divenuto esecutivo.

A causa di una situazione personale finanziaria e lavorativa disagiata ( non ha percepito uno stipendio fisso nè avuto contratti di lavoro continuati ), non ha avuto la possibilità di pagare la multa. Di recente i carabinieri si sono messi in contatto con lei telefonicamente ma senza voler precisare le ragioni se non di persona. Ora la questione è che si, ha ottenuto un lavoro a tempo determinato ed è assolutamente intenzionata a saldare la multa, ma lo stesso lavoro, la porta a lunghe trasferte all'estero e non riesce a risolvere la situazione o per lo meno a capire quali possano essere le conseguenze sia pecuniarie sia penali cui potrebbe aver portato il mancato pagamento della multa e come fare per risalire ai documenti per effettuare il pagamento e chiudere la questione non avendoli mai ricevuti.

Inoltre le è sorto il dubbio che le sollecitazioni le siano giunte poichè il reato possa essere in procinto di estinzione, o la multa possa cadere in prescrizione.

Una questione aggiuntiva riguarderebbe la restituzione della patente: in seguito a regolare ammissione all'esame di revisione della patente nel marzo 2010 e risultata idonea alla prova teorica le è stato in seguito negato il rinnovo in quanto mancante del certificato della commissione medica. Di queste comunicazioni in precedenza non è avvenuta alcuna notifica, si chiede dunque in che modo e dove possa quindi ottenere dato certificato.

Ringraziando per ogni possibile delucidazione in merito, porgo cordiali saluti.

Risposta di Carla Benvenuto
2 ottobre 2011 at 06:23

L'importo della sanzione non pagata, se iscritta a ruolo, risulterà certamente negli archivi Equitalia.

La sua amica può effettuare la registrazione sul sito INPS ed accedere alle informazioni che la riguardano tramite codice fiscale.

In alternativa ed anche per quel che attiene le problematiche connesse al ritiro della patente, la sua amica deve rivolgersi alla Prefettura competente per territorio in basa alla propria residenza.