penale di fine contratto

Domanda di Dario
12 settembre 2011 at 08:40

vorrei sapere perchè se esiste questa legge che permette agli utenti di cambiare gestori telefonici in base al libero mercato, nei contratti che firmiamo c'è scritto che se rescindo un contratto prima del periodo stabilito da loro di 2 anni, devo pagare delle spese, che furbescamente loro non chiamano più penale. Ma di fatto se poi chiedono 160 euro, altro che penale!

Se non pago questa penale, loro possono segnalarmi al crif? Ma è giusto che loro si comportino così ? Sono tutelati?
Se io ho firmato un contratto, che di fatto è anomalo in partenza è valido e per cui,legge Bersani devo pagare per forza?

Risposta di Simone di Saintjust
12 settembre 2011 at 14:10

Non c'è iscrizione alla CRIF per inadempienza verso crediti vantati dalle società telefoniche. Il massimo che potrà capitarle è non poter più stipulare contratti di servizio con la società verso la quale è in debito.

I due anni sono il tempo minimo necessario per rientrare dei costi di attivazione della linea attraverso il canone bimestrale.

Per il resto in Italia non c'è libero mercato, a cominciare dalle televisioni per finire alle assicurazioni passando per avvocati e tassisti. Se di questo se ne accorge solo ora, che è costretto a pagare una penale, si capisce bene perché ci troviamo nelle condizioni che lei sta denunciando.