debiti e appartamento

Domanda di Pietro
12 settembre 2011 at 15:01

Io ho debiti per circa 11000 € tra finanziarie e carte revolving tutte intestate a me a cui non riesco più a far fronte. Io e mia moglie siamo in separazione di beni e, come detto, lei non è nè coobbligata e nè garante di nessun prestito. La casa in cui viviamo è intestata a lei. La storia della casa è questa: prima di sposarci mia moglie era proprietaria della casa in cui viveva con i suoi genitori ed invece la nostra attuale in cui viviamo era intestata a mio suocero ed era in affitto. Sposandoci quindi l'inquilino ha lasciato la casa e così io e mia moglie siamo andati a vivere in questa appunto intestata a mio suocero. Da sposati la situazione era questa: noi nella casa di mio suocero ma con la residenza nell'altra dove vivevano i miei suoceri ed invece loro vivendo nella casa intestata a mia moglie ma con la residenza in quella dove siamo andati a vivere noi. Dopo qualche anno che mi sono sposato poi mio suocero ha fatto due atti di compravendita così in un certo senso si sono "scambiate" le proprietà: mio suocero è diventato proprietario della casa dove vive e mia moglie di quella in cui viviamo. Spero mi sia spiegato non so se serviva questa precisazione per la mia domanda che è questa: io sono dipendente azienda privata, a parte il mio stipendio ma la casa è eventualmente aggredibile per legge? Mia moglie potrebbe opporsi?

Risposta di Simone di Saintjust
12 settembre 2011 at 17:36

Sua moglie era proprietaria dell'appartamento prima che voi diventaste marito e moglie e sposandovi avete scelto il regime patrimoniale di separazione dei beni. Ma anche in comunione, i beni ereditati o ricevuti i donazione, non sarebbero entrati a far parte della comunione.

Tanto premesso, mi sembra che non ci siano dubbi sul fatto che la casa non sia ipotecabile per i debiti che lei, marito, ha assunto.