Iscrizione centrale rischi senza preavviso

Domanda di luca77roma
4 luglio 2015 at 05:51

Nel fare un controllo nelle varie centrali rischi mi son ritrovato a mia insaputa iscritto ad una di esse. Il motivo è per un mancato pagamento dell'ultimo bollettino di 70 euro su un totae di 700 risalente a Gennanio 2009. Sono rimasto sorpreso in quanto nessuna comunicazione è mai arrivata. Informandomi presso l'istituto che ha emesso il finanziamento si evince che l'indirizzo sul contratto e le successive notifiche, del mancato pagamento e della iscrizione alla centrale rischi, è errato indicando una via simile ma diversa alla mia abitazione.

Cosa devo fare per avere una cancellazione veloce da tale banche dati? Premetto che è mio interesse saldare al più presto la cifra richiesta ma non trovo giusto che a causa di un indirizzo errato mi verrà sicuramente respinto un mutuo relativo ad un acquisto di un immobile dove la tempistica è fattore determinante.

Risposta di Ludmilla Karadzic
4 luglio 2015 at 06:17

Diciamo subito che il nodo cruciale della questione è rappresentato dai dati relativi all'indirizzo del debitore che sono stati forniti al creditore. Se si tratta di una errata trascrizione di coordinate correttamente comunicate dal debitore, e quindi di un errore non a lei imputabile, è possibile ottenere la cancellazione dalla Centrale Rischi.

In questo caso, il rimedio possibile è quello di saldare l'ultima rata da 70 euro (che sarà gravata da interessi) e poi presentare reclamo, con raccomandata AR, alla finanziaria.

Nel reclamo dovrà lamentare l'omesso preavviso di segnalazione in Centrale Rischi, allegando prova dell'errore commesso dalla finanziaria (ad esempio copia dei modulo di richiesta del finanziamento con i dati di indirizzo corretti, o altro) chiedendo che la finanziaria provveda alla cancellazione del suo nominativo dalla banca dati dei cattivi pagatori in cui è stato inserito.

Se decorsi 30 giorni dalla data in cui la finanziaria ha ricevuto la sua istanza, non ci sarà risposta, oppure la risposta sarà negativa o non soddisfacente per quel che attiene la cancellazione del suo nominativo dalla Centrale Rischi in cui è stato segnalato, potrà procedere con un ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario.

Si tratta di una procedura non complicata, che chiunque può seguire con un pizzico di buona volontà, non richiede supporto legale e si attiva semplicemente con l'invio del ricorso (e dell'allegata documentazione) con raccomandata AR.

In questa sezione troverà le info necessarie alla bisogna.