Intimazione di pagamento cartella esattoriale al precedente indirizzo.

Domanda di fabietto
27 aprile 2012 at 13:36

Ieri ho ricevuto una notifica di intimazione di pagamento entro 5 giorni, per una cartella esattoriale inviatami, secondo quanto descritto, nel Maggio 2007 per un bollo non pagato del 2000, ben 12 anni fa. Premetto che non ricordo nulla riguardo al ricevimento di avvisi nonchè della cartella, ma la cosa che non quadra è che mi hanno inviato quest'ultima notifica con tanto di raccomandata al mio precedente indirizzo di residenza, mia madre sbadatamente l'ha firmata e ritirata. Io ho cambiato residenza nel Dicembre 2009 ho la possibilità di appellarmi in qualche modo cosa è possibile fare in questa situazione ? e se non pago entro 5 giorni quale sarà la loro prossima mossa ?

Risposta di Chiara Nicolai
27 aprile 2012 at 17:27

L'avviso di intimazione viene inviato decorso un anno dalla notifica della cartella di pagamento qualora il debito non sia stato ancora pagato. Dalla data di notifica dell'avviso, il contribuente ha 5 giorni di tempo per effettuare il versamento di quanto dovuto, dopodiché Equitalia potrà attivare le procedure esecutive (pignoramento) non ancora intraprese.

Ora lei potrà anche attendere la prossima mossa (fermo amministrativo, pignoramento) e ricorrere al Giudice delle esecuzioni perchè l'intimazione di pagamento non è stata notificata correttamente.

Ma, a parte che sua madre ha ritirato l'atto e dunque la notifica sembra aver raggiunto lo scopo, se le va bene ed il giudice le dà ragione, le notificheranno un'altra intimazione.

Piuttosto, bisognerebbe verificare se la cartella del 2007 è stata correttamente notificata con un accesso agli atti presso gli Uffici Equitalia.