Inps e decreto ingiuntivo

Domanda di blendabb
29 gennaio 2016 at 10:40

Mi è arrivato un decreto ingiuntivo dove mi veniva il pagamento dei crediti inerenti il periodo 82/93 (Nel 82 io però avevo 9 anni) inoltre la raccomandata del 2006 che io non ho mai ricevuto, presenta sulla notifica una firma di persone non residenti nella casa dove risiedevo.

Praticamente ora avendo ricevuto personalmente il tutto, ho cercato di reperire le informazioni necessarie, e ciò che ho trovato è quanto sopra descritto.

In aggiunta i contributi da me non versati sarebbero di circa 6000 euro ma la cartella tra sanzioni e spese mi richiedono 30000 euro.
Vorrei sapere cosa fare, visto che:

1- Nell'82 avevo 9 anni , mentre riconosco i crediti dovuti del 93
2- La raccomandata del 2006 io non l'ho mai ricevuta
3- possibile concordare la cifra dovuta e non tutte le spese che mi sembrano eccessive da 6000 a 30000?

Risposta di Simone di Saintjust
29 gennaio 2016 at 10:58

La dizione contributi inerenti il periodo 82/93 non implica necessariamente che le siano stati richiesti contributi per i redditi di lavoro percepiti dal 1982 al 1992.

Il punto cruciale della questione sta nella notifica dell'avviso di addebito notificato nel 2006. Dovrà recarsi all'INPS e chiederne copia. Poi le servirà un certificato di residenza storico per verificare, rispetto alla data dell'avviso di addebito, quando è stato perfezionato il passaggio di residenza che lei riferisce di aver effettuato.

Solo con queste informazioni sarà possibile valutare la convenienza di affidarsi ad un avvocato per procedere con opposizione al decreto ingiuntivo (da effettuarsi entro 40 giorni dalla notifica del decreto ingiuntivo).