Impossibilato a pagare un avviso di addebito Inps di 4000 euro non rateaizzabile

Domanda di Torre
11 giugno 2012 at 10:03

Il 24 aprile mi è arrivata una raccomandata dall'inps, ovvero un avviso di addebito di 4096 euro di contributi non versati.

In dettaglio una del 2009 , 1 del 2010 e tutto l'anno 2011.

Le altre pagate regolarmente tramite cartelle equitalia.

La cosa particolare è che la cartella non è rateaizzabile.

L'inps mi ha detto che per una domanda fatta nel 2009 di rateizzazione mai pagata son diventato cattivo pagatore per cui questa cartella non è dilazionabile.

Mi hanno suggerito di andare ad equitalia e vedere se loro potevano risolvere la situazione.

Equitalia non può far nulla.

Domanda?

Se non dovessi pagare perchè non ho materialmente questi soldi cosa può succedere?
Possono procedere all'espropiazione dell'unica cosa in mia possesso? ovvero un attività commerciale?

Inoltre avevo sentito che al di sotto degli 8000 euro equitalia non può espropriare ?
E' vera questa cosa ed io rientro?

Risposta di Ornella De Bellis
11 giugno 2012 at 14:52

Il limite di ottomila euro si riferisce all'iscrizione ipotecaria su immobili, attualmente portato ad una soglia di ventimila euro.

Non è prevista azione esecutiva consistente nell'espropriazione dell'attività, ma, certo, Equitalia potrebbe pignorare beni riferibili alla conduzione dell'attività.