Fermo macchina pagato, ma l'azienda fallisce e il pagamento non risulta più

Domanda di Chiara.f
9 maggio 2016 at 19:52

Nel 2003, a seguito di una multa presa dal marito, è stato messo un fermo amministrativo sull'auto a nome della moglie. Dopo la separazione, ovviamente è venuto fuori tutto ed è stata pagata la cartella esattoriale del suddetto fermo.

Nel 2016, la macchina viene data alla concessionaria per incentivo di rottamazione in seguito all'acquisto di una nuova. Dopo 2 settimane la concessionaria chiama per dire che su quella macchina risulta un fermo amministrativo (precedentemente pagato). Mentre si cerca di capire cosa fare, si scopre che l'azienda di riscossione è fallita quindi non si riesce a capire come fare per confermare il pagamento di quella cartella esattoriale anche se la signora in questione ha tutte le carte.

Non so se si è capito bene il problema: in pratica le carte dell'avvenuto pagamento ci sono, ma il fermo risulta ancora presente. Cosa fare?

Risposta di Ornella De Bellis
9 maggio 2016 at 20:03

La società concessionaria locale della riscossione, poi fallita, agiva per conto del Comune che ha elevato la contravvenzione, al cui mancato adempimento è seguito al fermo amministrativo del veicolo (disposto a suo tempo dalla concessionaria fallita).

Con l'attestato dell'avvenuto pagamento della cartella esattoriale bisogna allora rivolgersi al Comune, per cui riscuoteva la società fallita, ed esigere l'immediata cancellazione del fermo amministrativo, pena una eventuale citazione per risarcimento danni.