Emigrazione fuori dall'Europa ed equitalia

Domanda di nowhere
4 aprile 2014 at 10:20

Ho circa 20 mila euro di debito con Equitalia e ho deciso di andare via dall'Italia e rifarmi una vita in Australia: Io ho la fortuna di avere doppia cittadinanza quindi sono italiano e anche australiano.

In Italia non ho nulla, sono nullatenente. Niente proprietà, niente auto, solo equitalia.

Avrei alcune domande. In Australia non mi iscriverò all'aire in quanto essendo australiano non ne ho bisogno. Posso avere dei problemi con equitalia, continueranno a perseguitarmi?

I miei parenti in Italia, possono avere dei problemi?

I debiti andranno in prescrizione?

Avete qualche consiglio?

Risposta di Ludmilla Karadzic
4 aprile 2014 at 10:35

L'Australia non fa attualmente parte degli Stati con i quali l'Italia ha stretto accordi per lo scambio di informazioni e per l'assistenza al recupero crediti di tipo esattoriale.

L'intenzione di non iscriversi all'AIRE la solleverà anche dal fastidio di ricevere notifiche, le quali tuttavia saranno perfezionate per compiuta giacenza, risultando lei irreperibile. Difficile, dal momento che le procedure sono ormai tutte automatizzate, che i debiti con Equitalia cadano in prescrizione.

I parenti in Italia non avranno problemi. Gli eventuali suoi eredi saranno obbligati verso Equitalia, ma non dovranno corrispondere importi per cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di sanzioni amministrative.

Il consiglio è quello di evitare comunque, nel futuro, l'eventuale intestazione a suo nome di beni di valore.