Donazione 33% casa

Domanda di bistrita
28 agosto 2014 at 20:04

Situazione: casa rurale costruita dai bisnonni nel fine 800, immobile in comunione tra due famiglie con scale comuni, senza riscaldamento, si usa bombola gas, sita in piccolo paese senza negozi. Insomma valore infimo. La parte della mia famiglia è al 33% tra me, sorella e mamma. Io e mia sorella causa debiti contratti con stato per iva ed inps abbiamo nostro 33% ipotecato. La parte di mamma è sana. Vorrei sapere per piacere; come posso salvare il 33% di mamma prima che passi in eredità a noi? Puo fare donazione a mia figlia? Però ha 12 anni. Oppure alla mia compagna? Non tanto per il valore visto che la quota non arriva a 15000 euro ma per questioni affettive. E poi visto lo scarso valore, la comunione, ed avendo il 33% salvo non credo Equitalia arrivi a portarla via....credo.... Avete soluzioni?

Risposta di Ludmilla Karadzic
29 agosto 2014 at 05:35

La sua compagna potrebbe acquisire la quota a prezzo di mercato, documentando il trasferimento di denaro al soggetto che vende, e stabilendo la residenza nell'immobile di cui è divenuta comproprietaria.