detrazione interessi passivi mutuo - caso particolare

Domanda di utente
29 agosto 2011 at 06:36

Mia moglie ha acquistato una casa che, poi, è diventata abitazione principale del nucleo familiare presso la quale abbiamo trasferito la nostra residenza.Per l'acquisto della casa abbiamo rilevato una piccola quota del mutuo del costruttore mediante accollo cointestato a me e a mia moglie.

Mia moglie non ha altri redditi ed è fiscalmente a mio carico; siamo in regime di separazione patrimoniale.In relazione a tali circostanze, sembrerebbe che per me sia possibile portare in detrazione il 50% degli interessi relativi alla quota dell'accollo di mutuo di mia moglie.

Diversamente, invece, qualora l'accollo del mutuo fosse intestato solo a mia moglie, non sarebbe possibile per me poter fruire di alcuna detrazione di interessi.

È confermato l'orientamento di cui sopra? Grazie

Risposta di Simone di Saintjust
29 agosto 2011 at 06:40

Il coniuge (nello specifico il marito) cointestatario del mutuo contratto per l'acquisto dell'abitazione principale non può detrarre gli interessi passivi se la proprietà di quest’ultima è intestata esclusivamente all'altro coniuge (moglie).

Ai fini del beneficio fiscale in questione occorre infatti che ricorrano congiuntamente la titolarità dell'immobile e quella del contratto di mutuo; la mancanza di uno dei due presupposti non può essere ovviata neppure dalla circostanza che il coniuge esclusivo proprietario sia fiscalmente a carico dell'altro, che intenderebbe conseguire la detrazione degli interessi passivi.