Decreto penale condanna: riscossione

Domanda di coloniali
25 agosto 2011 at 10:19

Buongiorno a tutti,

vorrei gentilmente sapere come funziona la procedura di riscossione dei decreti penali di condanna non opposti.

Da quanto è a mia conoscenza, si deve effettuare il pagamento con modello f23 e successivamente, in caso di inadempienza, la palla passa ad Equitalia. Avviene sempre cosi?

Inoltre, una volta ricevuta la cartella esattoriale, è possibile richiedere ad Equitalia la rateizzazione del pagamento oppure le somme derivanti da decreto penale di condanna non possono essere oggetto di rateizzazione (se non davanti al Tribunale di Sorveglianza)?

Infine, di quanto è l'aumento della somma dal momento del decreto penale di condanna al ricevimento della cartella esattoriale?

Grazie in anticipo a chi potrà essermi d'aiuto.

Risposta di Andrea80
10 settembre 2011 at 09:48

La sanzione penale è rateizzabile attravero il concessionario della riscossione o su richiesta da rimettere al giudice che ha emesso la sentenza.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

cerca