Debito prescritto?

Domanda di gattowsky
3 dicembre 2014 at 16:08

Nell'ottobre 2007 ho trasferito la mia impresa a costo zero e dopo un anno mi sono trasferito all'estero lasciando una situazione debitoria con la banca pari a 10 mila euro di fido. Più un prestito, sempre con la stessa banca, con un residuo di circa 15 mila euro, prestito avallato con una garanzia di Ascomfidi pari al 50%.

Sono rientrato da un paio di mesi in Italia, ho la possibilità di subentrare in una attività familiare che rischi corro? Cercando di vedere la mia attuale posizione debitoria ho contattato la banca telefonicamente la quale mi ha risposto che la mia pratica è stata archiviata e messa a bilancio nelle perdite, che parte del debito è stato riscosso da ascomfidi e di inviargli un email per riaprire la posizione e calcolare il residuo.

La mia domanda: svegliare il can che dorme? Come comportarmi con Ascomfidi?

Risposta di Annapaola Ferri
3 dicembre 2014 at 17:42

La banca ha 10 anni di tempo, a partire dal momento in cui lei ha cominciato a non rimborsare il credito, per chiederle di saldare il conto (il residuo rimasto da pagare dopo l'escussione di Ascomfidi).

Ascomfidi ha 10 anni di tempo, a partire dal momento in cui è stata costretta a versare il 50% del debito, per chiederle i soldi con cui ha coperto la fideiussione in suo favore (oltre ad interessi).

Pertanto, entrambe le obbligazioni, con la banca e con Ascomfidi, non sono prescritte.

Uno dei due cani dormienti lei lo ha già svegliato. Valuti lei se vale la pena di svegliare anche l'altro, considerando che molto probabilmente sarà il primo cane, già ben sveglio, ad allertare il secondo.