debito del caro estinto

Domanda di angelo azzurro
9 marzo 2015 at 11:13

Sei mesi fa veniva a mancare mio padre il quale ha lasciato un debito in sospeso. Noi eredi abbiamo ritenuto che dopo la morte non fosse più necessario pagare questo debito ma nel corso dei mesi siamo stati chiamati dalla stessa finanziaria che aveva erogato il prestito e da altre agenzie di recupero crediti.

Sappiamo di essere gli eredi del debito perchè non abbiamo fatto nessuna rinuncia all'eredità e come le cose buone abbiamo ereditato anche questo debito. La mia domanda è questa:siccome il debito non è stato più pagato, gli eredi rischiano il protesto?

Risposta di Annapaola Ferri
9 marzo 2015 at 11:17

Per l'omesso rimborso del prestito erogato in vita al de cuius, i nominativi degli eredi verranno inseriti (se l'iscrizione non è già stata effettuata) nelle Centrali Rischi (CRIF, EXPERIAN, CTC) con conseguente impossibilità di accesso al credito per il futuro.

Potranno, inoltre, subire le ordinarie azioni giudiziali promosse dal creditore per ottenere il versamento di quanto dovuto dal defunto.

Non ci sarà protesto, invece, né l'iscrizione al RIP (Registro Informatico dei Protesti) che è riservata esclusivamente ai cattivi pagatori di assegni e cambiali.