debito rateizzato

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Chiara Nicolai 3 anni fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Domanda di viola
29 settembre 2011 at 22:26

Da due anni ho rateizzato e pagato sinora il debito che avevo nei confronti di equitalia e inps. le rate sono molto alte ( il debito complessivo e' di circa 50000 euro) .

Faccio l’agente di commercio e a causa di grossi problemi di salute oltre che di mercato, le mie entrate si sono piu' che dimezzate al punto che a fine anno dovro' chiudere la partita iva.

Dovro' uscire di casa e trasferirmi per non creare problemi ai figli e ho a disposizione solo una pensione di reversibilita' di circa 410 euro. come posso mediare la cosa? mi dicono che le rateizzazioni non sono rinegoziabili. grazie per l’aiuto che vorrete darmi.

p.s. l’unico bene che ho e' una modus che devo ancora finire di pagare.

Risposta di Chiara Nicolai
30 settembre 2011 at 05:22

Come le hanno detto, non sono possibili mediazioni con Equitalia. Almeno per la cifra in gioco che la riguarda.

A questo punto, e' stato davvero un peccato aver pagato negli ultimi due anni. Poteva destinare quei soldi ad altri scopi.

Della Modus bisogna sbarazzarsene formalmente. Lei, se interrompe i pagamenti ad Equitalia, non puo' piu' avere veicoli di proprieta'. Verrebbero sottoposti a fermo amministrativo.

Offri il tuo contributo virtuale alla visibilità di indebitati.it

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Altre letture consigliate

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Questo non e' propriamente un forum di discussione, ma uno spazio reso disponibile ai lettori registrati (oppure connessi con credenziali Facebook e Google+) per porre una domanda ed ottenere una risposta. Per fornire un servizio efficiente, ottimizzare le poche risorse disponibili ed evitare gli interventi di soggetti non autorizzati, gli utenti non possono rispondere alle domande ne' replicare alle risposte degli esperti. Se hai necessita' di chiarimenti e/o ritieni di voler approfondire altri aspetti della questione di tuo interesse, dovrai inserire una nuova domanda. In questo caso, considera che non sara' necessariamente la stessa persona a risponderti. Pertanto, la nuova domanda dovra' essere autosufficiente e comprensibile a chiunque la legga per la prima volta.