Debiti insostenibili!..diritto di vivere!

Domanda di emmea
1 febbraio 2012 at 16:20

Sono socio di un azienda che negli ultimi due anni è stata coperta di debiti; non siamo riusciti più a pagare tasse, iva inps ecc,e oltre a questo mi sono anche separato e ho due figli da mantenere, ricevo ormai continuamente cartelle esattoriali da equitalia.

Vivo in un monolocale dei miei genitori, ho una macchina di proprietà e un vecchio scooter, il mio stipendio varia dai 300 ai 1000 euro.

Vorrei chiudere tutto ma non risolverei il problema,considerando che cerco di dare intorno ai 500 euro alla mia ex moglie per i bambini e considerando che metà mese lo passano con me mi trovo in una situazione insostenibile .. purtroppo devo mangiare e quindi non so proprio come poter pagare!.. qualche consiglio su come muovermi?

Risposta di Simone di Saintjust
2 febbraio 2012 at 08:43

L'atteggiamento da tenere nei confronti di situazioni come quelle che lei descrive è lo stesso che bisogna assumere quando si è colpiti da una grave malattia.

Imparare a convivere con essa ed adottare uno stile di vita compatibile.

Il che significa accettare solo lavori in nero. Abitare in un appartamento in affitto, con comodato gratuito di arredamenti, utilità ed elettrodomestici. Non avere conti correnti intestati, ma solo deleghe su conti correnti di altri. Così per i veicoli necessari eventualmente agli spostamenti: rigorosamente non propri. In alternativa bisogna utilizzare mezzi pubblici.

Certo è dura! Ma che fare quando il destino ci riserva una vita da debitori?