debiti fuori misura

Domanda di cicciotto
10 febbraio 2012 at 23:18

Sono titolare di una ditta individuale e non riesco a pagare più i miei debiti. Sono protestato a livello cambiario e ho debiti verso i fornitori di circa 100000 euro.

Il mio magazzino è di circa 90000 euro e mi è stata fatta un'offerta da un grossista per l'acquisto dell'attività con un assorbimento da parte sua di 50000 euro di materiale e la possibilità di una mia assunzione come dipendente con un contratto di circa 1200 euro.

Vorrei sapere cosa mi consigliate di fare e come devo regolarmi verso i fornitori..e cosa rischio visto che non ho niente intestato, al di fuori della merce del magazzino?

Io ho intenzione di proporre un saldo e stralcio con i 50000 della vendita della merce, però se non dovessero accettare possono chiedere istanza di fallimento?

Per ultimo vorrei chiedervi se possono bloccare la vendita del materiale o rivalersi in qualche modo sul grossista una volta effettuata la vendita.

Non sono sposato e vivo da solo…grazie in anticipo….

Risposta di Giovanni Napoletano
11 febbraio 2012 at 07:33

Mi sembra di averle già risposto qui.

Lei rischia, adesso, il pignoramento delle giacenze di magazzino che sono alla base della trattativa con chi vorrebbe rilevare la sua attività.

Poichè aveva accennato a cambiali protestate, sappia che si tratta di titoli esecutivi. Al creditore basta il solo precetto per procedere. Per avviare una azione di riscossione coattiva nei suoi confronti bastano un paio di settimane.

Pertanto le ho anche consigliato di lasciar perdere, per ora, transazioni extragiudiziali con i suoi creditori. Se qualcosa andasse scorto o se capissero che lei sta liquidando le giacenze, potrebbero avere dei guai guai.

Lei riferisce di non avere beni intestati. Quando diventerà un lavoratore dipendente, tuttavia,il suo stipendio sarà pignorabile nella misura di due quinti. Un quinto per i debiti con Equitalia, fisco ed Inps. Un altro quinto per i debiti con banche, finanziarie e privati (in particolare coloro che hanno in carico i suoi titoli protestati).