Debiti esattoriali e passaporto

Domanda di klunk
16 luglio 2015 at 17:32

Nel 2013 mi è stato rinnovato il passaporto e ho già viaggiato all'estero con lo stesso.

Tra pochi giorni dovrei partire ma leggendo alcuni forum in rete mi è venuta l'ansia per il fatto che avendo debiti con l'agenzia delle entrate e con una banca potrebbero fermarmi al controllo passaporti e non farmi partire.

La domanda quindi è questa:
C'è la possibilità che qualcuno mi fermi al controllo passaporti e mi impedisca di partire per debiti?

Risposta di Giuseppe Pennuto
16 luglio 2015 at 17:48

Non possono ottenere il passaporto coloro che debbano espiare una pena restrittiva della libertà personale o soddisfare una multa o ammenda, salvo per questi ultimi il nulla osta dell'autorità che deve curare l'esecuzione della sentenza, semprechè la multa o l'ammenda non siano già state convertite in pena restrittiva della libertà personale, o la loro conversione non importi una pena superiore a mesi 1 di reclusione o 2 di arresto.

Questo è quanto dispone l'articolo 3 della legge 1185/67.

Si tratta, dunque, di una verifica che riguarda esclusivamente la fase di rilascio del passaporto: i funzionari della Questura o dell'ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza devono verificare che il richiedente non abbia multe o ammende in sospeso (multe o ammende derivanti dalla conversione di pene detentive e non da violazioni del codice della strada che non siano quelle inerenti la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti). Poichè la riscossione coattiva di tali sanzioni penali è affidata ad Equitalia, quando il debitore non vi provvede spontaneamente, la verifica si estende anche alle cartelle esattoriali, limitatamente agli importi iscritti a ruolo dal Ministero della Giustizia.

Di qui, forse, la leggenda metropolitana dei controlli sull'espatrio (peraltro solo nei paesi esteri per i quali sarebbe necessario il passaporto) dei debitori che hanno conti in sospeso con Equitalia.

Ulteriori approfondimenti e chiarimenti in questo articolo dal blog.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

cerca