spartire eredità e debiti

Domanda di remo67
26 gennaio 2012 at 14:08

A maggio dell'anno scorso è mancato mio padre e mi sono recato in banca con gli altri eredi per spartire debiti e  poche migliaia di euro.

La spartizione è avvenuta in termini di legge, 1/3 moglie (che non è mia madre), 2/3 divisi tra i tre figli. Agganciato al cc di mio padre c'era l'addebito RID di una finanziaria che gli aveva accordato un prestito.

Mio fratello ha acconsentito a continuare lui i pagamenti delle rate in quanto l'oggetto acquistato con il prestito lo stava utilizzando lui.

Per vari problemi ora non sta piu pagando le rate e la finanziaria si è rivolta a me per la riscossione del debito.

Cosa devo fare? Devo pagare? Se si, in che misura sono responsabile del debito?

Risposta di Ludmilla Karadzic
26 gennaio 2012 at 14:27

Avendo lei accettato l'eredità, insieme e sua madre e ai due fratelli, è obbligato al pagamento dei debiti del de cuius.

Nella misura salomonica dei 2/9.