Contenzioso Vodafone

Domanda di tarponcino82
10 febbraio 2014 at 12:58

Vi scrivo in relazione ad una precedente questione che ho posto, alla quale ha prontamente risposto Ludmilla, che vado brevemente a ricapitolare. Vodafone, che vanta un credito di circa 4.000 euro nei miei confronti, ha dato mandato ad una Società di recupero crediti, la quale ha chiesto l'autorizzazione a procedere con un saldo stralcio da 600 euro. Ho ricevuto la proposta su carta intestata Vodafone, nella quale c'era scritto che "la stessa non costituiva novazione" e che quindi se non avessi pagato i 600 euro sarebbe stata ripristinata la situazione originale. Sulla proposta però c'erano indicate solo 3 delle 6 fatture originali, per questo io ho chiesto di ricevere una nuova proposta saldo e stralcio in cui fosse inequivocabilmente specificato che il mio versamento mi avrebbe “ripulito” da tutto, dato che avevo paura di pagare 600 euro e rimanere comunque con un debito residuo. Non sono più stato ricontattato.
Tra l'altro sto provando a in tutti i modi (anche stamattina) a contattare l'ufficio contenzioso Vodafone ma mi disperdono tra numeri verdi, attese, cadute di linea mentre parlo ecc...
Che cosa mi consigliate di fare ?

Risposta di Ludmilla Karadzic
10 febbraio 2014 at 14:26

Il consiglio è quello di pagare subito i 600 euro, se l'importo è conveniente rispetto al totale facciale delle tre fatture indicate.

L'alternativa è quella di inviare, al più presto a Vodafone, una raccomandata AR in cui si dice disposto a pagare l'importo transato, purchè venga corretto, come da accordi verbali presi con la società che l'ha contattata, con l'indicazione delle tre residue fatture che non sono state indicate nella proposta.

Temo che qualcuno abbia dato istruzioni per risolvere l'accordo: per questo hanno inviato una proposta diversa da quella concordata. Mentre lei cerca di contattare qualcuno, scadranno i tempi previsti per la validità dell'accordo.

Comunque, conservi la proposta che le hanno trasmesso. Anche se il creditore si affanna a scrivere il contrario, si tratta di una novazione. In termini legali, lei, per le tre fatture indicate è debitore di 600 euro. Comprensivi di interessi di mora che vanno calcolati dalla data di ricevimento nel caso non pagasse nei termini.