Un consiglio per sanare un debito con la banca

Domanda di Erman
27 maggio 2014 at 09:32

Sono in debito con una banca per circa 90mila euro e percepisco uno stipendio di circa 1200 euro netti/mese.

Ho un altro debito con Equitalia che non potrò sanare in quanto enorme.

Vorrei tanto poter far rientrare almeno quello con la banca, per evitare un pignoramento dello stipendio vita natural durante, e per questo volevo semplicemente chiedere un vostro eminente parere in merito.

Non posso permettermi una maxi rata alla fine del mese, poiché le spese sono tante. Per questo, cosa fare? Saldo e stralcio, proposta di transazione al 40-50%, rateizzazione con importi accettabili, oppure fare ricorso alla legge sul sovraindebitamento? Oppure?

Risposta di Ludmilla Karadzic
27 maggio 2014 at 11:10

Non può ricorrere alla legge sul sovraindebitamento, la quale richiede che siano coinvolti nella procedura i creditori per almeno il 70% dell'esposizione debitoria, quindi, nel suo caso, anche Equitalia.

Per poter sperare in una soluzione a saldo stralcio deve attendere che la banca venda il proprio credito. Cosa che risulterà assai difficile dal momento che lei percepisce uno stipendio.

Nella sua situazione, purtroppo, l'unica soluzione è quella di convivere con il sovraindebitamento, accettando di destinare come quota di pignoramento, anche vita natural durante, un quinto della sua retribuzione netta (stipendio o pensione) alla banca ed un decimo ad Equitalia.