Comodato d'uso

Domanda di Sarcina Carmela
19 settembre 2011 at 21:57

Vivo in comodato d'uso regolarmente registrato nella casa di proprietà di mia figlia. Un agente di una società di recupero crediti per un debito contratto 10 anni fa per l'acquisto di un'automobile, quando gli ho detto che vivo con un assegno sociale di 493 euro/mese e la mia residenza nella casa di mia figlia, mi ha detto che comunque possono rivalersi su di lei per recuperare quanto dovuto. Vorrei sapere se è vero e che rischi corre mia figlia.

Risposta di Simone di Saintjust
20 settembre 2011 at 04:11

Il solito agente di recupero crediti ignorante o in mala fede, la figlia non corre alcun rischio per i debiti della madre, fin quando quest'ultima è in vita. In morte, la figlia si preoccuperà di formalizzare la rinuncia all'eredità.

Non può, nel suo caso, nemmeno essere esperito, per quanto improbabile, un pignoramento presso la residenza del debitore, essendo stato stipulato un regolare contratto registrato di comodato d'uso.

Che la società di recupero crediti se ne faccia una ragione.