Come ripartire?

Domanda di alex83het
29 agosto 2014 at 11:48

E pensare che una volta ero un giovane ottimista: dopo tre anni di attività mi trovo con debiti con i fornitori per 28 mila euro, banca 20 mila euro e finanziaria Compass 18 mila.

Ora il lavoro ha avuto un ulteriore rallentamento, iniziano a ritornare i primi assegni indietro, ho due rate da 1000 euro in banca scadute, e peggio di tutte 3 rate alla Compass indietro (peggio per i modi poco cortesi del recupero crediti).

Le spese per lo scoperto di conto e per il recupero crediti Compass non sono sostenibili. Sinceramente non so più che fare.

Risposta di Ludmilla Karadzic
29 agosto 2014 at 12:34

I tempi son tristi assai: proprio oggi la cattiva notizia dell'Italia ormai in piena deflazione. E non saranno certo i sorrisi perenni dell'ebetino e delle ex fighette del loft a rimetterci in carreggiata.

I tempi son cambiati: una volta ci si metteva in attività per raggiungere il benessere per sé stessi e per i propri familiari. Oggi per tirare a campare, se va bene; in mancanza, solo per capire fin dove si arriva, provando a battere il record di durata fra debiti e difficoltà di ogni genere.

In questo contesto, paghi prima i fornitori, poi la banca, ma solo quanto basta.

La Compass potrà aspettare momenti migliori, se mai arriveranno.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane

cerca