chiusura contratto luce e gas

Domanda di Venusia Cuoco
19 dicembre 2014 at 06:38

Tre mesi fa circa chiamai per chiudere definitivamente il mio contratto di luce e gas ad avvenuta conferma da parte dell'operatore attesi per quanto riguarda il gas la chiamata dell'operatore con il quale avremmo dovuto accordarci sulla data in cui sarebbe venuto a staccare definitivamente anche il gas; poiché per quanto riguarda il distacco della luce, a detta dell'operatore telefonico, questo sarebbe avvenuta il giorno seguente.

Indi per cui attesi la chiamata e sotto mia richiesta al padrone di casa mi confermò chiedendomi di portare le bollette del cambio di contratto con il nuovo inquilino la quale non arrivò mai a distanza di 3 mesi mi sono arrivati sms di mancato pagamento da parte nostra con la minaccia altrimenti di distacco di entrambe le forniture.

Risposta di Giorgio Martini
19 dicembre 2014 at 08:06

La risoluzione di un contratto di fornitura di energia va effettuata formalmente, con raccomandata AR, allegando anche la foto del contatore con l'indicazione dei consumi al momento della richiesta.

Adesso, potrà solo tentare di raggiungere un accordo bonario con il nuovo inquilino, attraverso la mediazione del padrone di casa, se questi era a conoscenza degli effettivi consumi segnati dal contatore al momento in cui ha lasciato l'appartamento.

Del resto, può far notare al nuovo inquilino che se lei non paga, verrà, prima o poi, effettuato il distacco delle forniture.

In ogni caso le suggerisco di provvedere formalmente alla risoluzione del contratto a lei intestato.