Chiusura conto corrente con scoperto di fido e carta revolving associata - Dal conto corrente viene anche prelevata la rata del mutuo

Domanda di ifurcas
1 settembre 2016 at 15:21

Vorrei chiedere come posso fare a chiudere un conto corrente nel quale viene utilizzato un fido di 2 mila euro e una carta di credito di 3 mila euro. La motivazione è il conto troppo costoso e quindi ne aprirei un altro in un'altra banca a costo zero. Ho paura che venga negata la chiusura perchè non posso saldare i circa 5 mila euro di debito, che peraltro ho chiesto di rateizzare ricevendo risposta negativa.

Dal conto viene prelevata mensilmente anche la rata del mutuo che in questo caso verserei alla banca tramite bonifico dalla nuova banca.

Risposta di Giovanni Napoletano
1 settembre 2016 at 15:35

Al cliente è riconosciuto il diritto di recedere in ogni momento dal contratto di conto corrente, senza penalità e senza spese, sulla base di quanto disposto dall'articolo 120-bis TUB, anche in presenza di un eventuale saldo debitore nel momento di esercizio del relativo diritto (vedasi, fra le altre, la decisione dell'Arbitro Bancario Finanziario numero 825/2011).

Tuttavia, è legittimo il rifiuto della banca alla chiusura del conto corrente se le parti hanno espressamente pattuito, ad esempio, nell'ambito di un contratto di mutuo, che l'operazione deve essere regolata attraverso il conto corrente acceso presso la banca: con tale clausola il cliente sostanzialmente rinuncia, fino a che il mutuo fosse risultato in ammortamento, ad avvalersi del potere di recedere dal contratto (In questi termini si è espresso l'Arbitro Bancario Finanziario nella decisione 6045/2014).

Quanto sopra vale anche per un prestito revolving. Pertanto, allo scopo di verificare se nel caso specifico sussiste la facoltà di recesso,vanno esaminati i contratti di mutuo e di credito rotativo.