causa separazione devo rilevare io il 50% della casa coniugale - come fare?

Domanda di dario70
4 giugno 2012 at 21:13

Sono in fase di separazione giudiziale (Penso finirà in consensuale...)

Nel 2007 abbiamo comprato la casa coniugale cosi facendo: mia ex moglie 40000 euro di caparra,io quasi altrettanti in mobili e varie.

Ora la mia ex nel 2009 ha versato ulteriori 100.000 euro di caparra per una casa nuova tutta sua in altro paese.

Il mutuo sulla casa coniugale intestato ad entrambi l'ho sempre pagato io tramite mio conto corrente e siamo in regime di separazione di beni. Ora la mia ex moglie non riesce a rogitate la sua casa nuova perchè ancora intestata al mutuo sulla casa coniugale e si trova alle strette perchè esige da me subito i 40000 euro versati come caparra ed in più vuole la liberatoria.

Ad oggi lei vive già da un anno nella sua casa nuova seppur senza aver rogitato mentre io vivo nella casa coniugale da dove la mia ex se ne è andata ovviamente portandosi via tutto.

Il mio quesito è : può la mia ex pretendere tutti quei soldi che oltretutto materialmente non ho? Che soluzione si può prospettare secondo voi? Io finchè continuo a pagare il mutuo per tutti e due nessuno può buttarmi fuori casa o sbaglio? Quanto potrebbe realisticamente pretendere la mia ex moglie?

Risposta di Genny Manfredi
4 giugno 2012 at 22:23

Anche io le auguro una separazione consensuale, il che vuol dire che troverete un accordo anche su tutte le questioni economiche e patrimoniali pendenti.