Cassetto fiscale, prescrizione, avviso di accertamento esecutivo

Domanda di Mirko Salerni
17 maggio 2012 at 13:36

Equitalia mi ha notificato un avviso di accertamento esecutivo per una cartella del 2011, andando a controllare sul casello fiscale ho scoperto che ho anche una cartella del 1998 notificata nel 2003, dal 2003 ad oggi non ho avuto altre comunicazioni/notifiche riguardo alla cartella del 2003, dall'anno prossimo posso attivarmi per farla considerare prescritta? Mi chiedo come mai abbiano fatto un avviso di accertamento esecutivo per una cartella più recente (del 2011) e non per una più vecchia del 2003

Risposta di Ludmilla Karadzic
18 maggio 2012 at 13:37

Un avviso di accertamento immediatamente esecutivo

  1. ha ad oggetto accertamenti su IRPEF, IRES, IRAP ed IVA;
  2. risulta adottato dall'Agenzia delle Entrate a decorrere dal 1° Ottobre 2011;
  3. è riferito a periodi d'imposta dal 2007 in poi.

Questo spiega perchè ha ricevuto l'avviso di accertamento esecutivo per debiti accertati più recenti.

Per quanto attiene la cartella del 2003, probabilmente Equitalia la ritiene prescritta e per evitare l'impugnazione della conseguente azione esecutiva, non ha attivato le procedure di riscossione coattiva.

Ma per esserne sicuri bisognerebbe accedere agli atti in possesso di Equitalia.

In ogni caso, la declaratoria di prescrizione della cartella esattoriale non è automatica e va sempre fatta valere tramite impugnazione degli atti di riscossione coattiva disposti da Equitalia e riferibili alla cartella esattoriale che si ritiene prescritta.