casa all'asta - procedura

Domanda di lucamasini
12 dicembre 2013 at 19:34

buonasera, 2 mesi fa la banca dove mia madre ha il mutuo e alla quale ha fatto domanda di sospensione per difficoltà economiche, le comunica non solo che la domanda è stata rifiutata ma che ha nelle sue mani copia (preciso fotocopia) della messa all'asta della casa nel mese di marzo. A mia madre viene subito bloccato il conto con le poche disponibilità. Da quella data però mia madre non ha mia ricevuto niente dal tribunale che le confermasse la messa all'asta. La questione è questa. Il tribunale deve inviare anche una comunicazione al proprietario della casa messa all'asta? quale è la procedura? grazie e buona serata.

Risposta di Annapaola Ferri
13 dicembre 2013 at 00:47

La banca deve innanzitutto inviare al mutuatario moroso la comunicazione di decadenza del beneficio del termine (DBT), in cui richiede il capitale residuo in unica soluzione.

In caso di mancato adempimento, viene avviata la procedura di pignoramento dell'immobile e il creditore deve citare in tribunale il debitore inadempiente perché questi possa avvalersi della possibilità di convertire il pignoramento.

Ora le questioni sono due. O c'è stato un malinteso fra il funzionario di banca e sua madre oppure le comunicazioni a cui si accennava appena sopra sono state notificate per compiuta giacenza (per irreperibilità temporanea del destinatario).