Casa accatastata con tre subalterni - Il Comune pretende il pagamento dell'IMU per due delle tre sub come seconda casa

Domanda di ocirne1948
10 giugno 2016 at 08:54

Possiedo una casa accatastata con foglio e particelle uguali ma sub unità diverse contigue: il catasto mi ha certificato l'iscrivibilità come unica unità immobiliare. Ho pagato Ici, Imu sempre come prima casa. Il comune mi chiede di pagare l'imu arretrato per due delle tre sub come seconda casa. L'abitazione è di 7 vani utilizzata realmente come prima casa. Gradirei dei chiarimenti.

Risposta di Piero Ciottoli
10 giugno 2016 at 09:04

Per il catasto fabbricati, il subalterno (o sub), identifica un bene immobile, compreso nella singola unità immobiliare esistente su una particella.

Tuttavia, nell'ipotesi di un intero fabbricato, ciascuna unità immobiliare è identificata da un proprio subalterno. Qualora il fabbricato è costituito da un'unica unità immobiliare il subalterno è solitamente assente.

Il subalterno, infatti, qualora esistente, serve proprio per l'univoca identificazione della singola unità immobiliare all'interno del fabbricato.

Siamo dunque nel campo delle interpretazioni. La circostanza che in passato abbia versato ICI ed IMU come unica unità immobiliare (adibita ad abitazione principale) non è rilevante. Purtroppo, credo che sarà costretto a rivolgersi alla Commissione Tributaria Provinciale.

Per i giudici della Corte Suprema (sentenza 11272/14) il dato catastale riferito al subalterno di una particella identifica univocamente un immobile a meno che non sia dimostrato, da circostanze pressoché inequivoche, il rapporto pertinenziale fra più unità immobiliari ciascuna identificata da un subalterno.