Cartelle equitalia,alcuni debiti e situazione lavorativa

Domanda di Alan
7 giugno 2012 at 02:09

Sono uno dei tanti giovani (vabbeh, ho 35 anni) con un Master e un Associate in Music conseguiti in Inghilterra: sono sempre tornato in Italia sperando che il mio paese mi desse una qualche opportunità lavorativa ma, fino ad ora, solo delusioni e buio. Ho aperto una mia società di social media tempo fa che è miseramente fallita devastata da tasse, arretratezza e quant'altro, ma fortunatamente sono riuscito a pagare il tutto poco meno di 1 anno fa.

Nell'ultimo anno ho girato a vuoto, cercando posti di lavoro imbattendomi in offerte ridicole (la migliore a 400€ al mese..) e, quì veniamo al dunque, in qualche multa che, grazie anche ad una mia dimenticanza (e paura di non pagare visto il terribile ultimo anno nonostante vorrei capire come si può fare una multa di quasi 400€ ad uno che va 70 invece che a 50..) non ho pagato. Totale dell'ammontare del mio debito con il marchio indelebile e "interessato" di Equitalia: 5000€ .

Ora so che non è una gran somma nel triste mondo del debito ma, scusate l'anticostituzionalità, ne ho abbastanza di questo paese e , guarda un po, deciso a rimandare il mio curriculum in Inghilterra nuovamente,ho ricevuto ben 3 interviews per 3 posti di lavoro (permanent) e vorrei partire con un gruzzolo per poter (ri)iniziare tranquillamente il mio primo mese la.

La mia domanda è questa: Se vendo la macchina, unico bene intestato al sottoscritto, rimane solo la mia residenza a casa dei miei genitori, quest'ultima si può togliere e si può risultare senza fissa dimora e quindi non possono riscuotere nulla?

Nei giorni precedenti al mio trasferimento in Inghilterra mi appoggerò a casa della mia ragazza quindi non andrei ovviamente sotto un ponte.

Risposta di Annapaola Ferri
7 giugno 2012 at 07:32

Come residente all'estero ha l'obbligo di iscrizione all'AIRE e questo risolverebbe il suo problema se è quello, così mi è sembrato di capire, di evitare il pignoramento dei beni presenti nella casa dei suoi genitori.