Cartella esattoriale per verbale di multa notificato dopo tre anni dall'accertamento di infrazione

Domanda di Maria
10 giugno 2016 at 17:50

Desideravo sapere se è nulla o meno una cartella esattoriale di 499,22 euro notificata il 9 giugno 2016 contenente un verbale originariamente di 180 euro elevato il 7-6-2013 e notificato il 30-7-2016. Il ruolo è stato reso esecutivo in data 9-12-2015. Nella cartella esattoriale le somme iscritte a ruolo risultano essere, sempre per il medesimo verbale, di euro 337,00+134,80+12,88.

Risposta di Giuseppe Pennuto
11 giugno 2016 at 02:48

Evidentemente la sanzione amministrativa è inefficace, dal momento che la notifica del verbale è viziata da nullità insanabile, essendo intervenuta a distanza di tre anni dall'accertamento dell'infrazione.

La nullità del verbale di accertamento (atto presupposto all'iscrizione a ruolo) comporta la nullità della cartella esattoriale.

Ciò detto, andrebbe verificato, con accesso agli atti presso l'ufficio comunale preposto alla riscossione delle sanzioni amministrative per violazioni del Codice della strada, se non vi siano state precedenti notifiche del verbale di accertamento dell'infrazione, indirizzate al conducente o al proprietario del veicolo, correttamente perfezionate anche per compiuta giacenza.

Qualora, invece, non risultassero agli atti ulteriori documenti destinati al conducente o al proprietario del veicolo coinvolto nella sanzione amministrativa, la cartella esattoriale va impugnata ex articolo 615 del codice di procedura civile: in pratica, come ricorso all'esecuzione relativa a cartella esattoriale originata dall'omesso pagamento di un verbale di multa mai notificato. Occorre tuttavia il supporto di un avvocato, anche se non sussistono termini temporali stringenti di presentazione del ricorso.