Cartella esattoriale Equitalia coobbligati figli non eredi

Domanda di AntonioB
22 aprile 2012 at 21:46

A seguito di un'eredità da circa 30 anni risultavo nudo proprietario di un terreno, così com i miei 2 fratelli per altri due diversi terreni, e mia madre invece, risultava usufruttaria del mio terreno, così come di quelli dei mie fratelli.

Mia madre è defunta nel 2010, pertanto nello stesso anno, ogni fratello ha provveduto al ricongiungimento dell'usufrutto, divenendo proprietari a tutti gli effetti.

Da quella data ogni fratello, per il singolo fondo di proprietà, ha provveduto a pagare regolarmente l'ICI di competenza.

Abbiamo scoperto che, in passato, per detti terreni mia madre aveva pagato l'ICI solo in parte, tanto è vero che abbiamo trovato diverse cartelle esattoriali da parte del Comune con richiesta di integrazioni, mai pagate da mia madre.

Poco tempo fa è pervenuta ad ognuno dei fratelli, me compreso, una cartella esattoriale di EQUITALIA in qualità di "coobligati", (tra l'altro riportando anche il nome di mia madre) con la quale veniva richiesta a tutti la somma che il Comune vantava da mia madre, oltre more ed interessi, per ICI non pagata.
Evidenziando che tra l'altro la nuda proprietà di ogni fratello non era stata ereditata da mia madre ma da altro parente, premetto che ad oggi, (anche perchè non abbiamo ancora contezza se arriveranno o meno altre cartelle esattoriali) abbiamo preferito NON effettuare alcuna successione in qualità di eredi. Anche perchè tale successione, in sostanza, consisterebbe in una somma depositata su un conto corrente, che ad oggi pertano resta ancora immobilizzata
Vorrei chiedere: non avendo fatto successione sono obbligato a pagare la cartella di Equtialia solo perché la stessa Equitalia, individuandomi come erede mi ha chiamato in causa come coobbligato?

Devo fare una raccomandata ad Equitalia, e/o Agenzia Entrate e/o Comune, oppure necessita fare formale istanza di ricorso od altro????

Può Equitalia , se non pago, pignorare i miei beni oppure andrà a rivalersi sul conto corrente di mia madre de cuius?

Se i debiti di mia madre per ICI non pagata dovessero superare l'importo sul conto corrente, Equitalia potrebbe rivalersi verso noi figli, ed in tal caso magari puo rivalersi verso uno soltanto dei tre, individuandolo a caso?

Ribadisco che pur essendo figli, ad oggi non avendo ancora toccato il conto corrente, non abbiamo ancora ereditato nulla.

Risposta di Michelozzo Marra
23 aprile 2012 at 11:28

Se non c'è stata accettazione tacita o espressa dell'eredità, come sembra di capire sia nel caso in esame, Equitalia non può pretendere, dai chiamati all'eredità, gli importi ICI, omessi o insufficientemente versati dal de cuius.

Del resto Equitalia doveva necessariamente notificare la pretesa ai chiamati all'eredità, per metterli in condizione di valutare se accettare, rinunciare o accettare con beneficio d'inventario.

Scelte che i chiamati saranno presto costretti ad operare per evitare una "actio interrogatoria", non potendo il creditore restare indefinitivamente sospeso per dare avvio alle azioni esecutive.

La cosa da fare subito, a mio parere, è quella di recarsi negli uffici del concessionario per i servizi della riscossione, che ha notificato la cartella esattoriale, e presentare un'istanza in autotutela illustrando la situazione attuale.