cartella esattoriale a bimba di sette anni – se non paga Equitalia disporrà il fermo amministrativo del triciclo

Articolo inserito da Carla Benvenuto
4 settembre 2012 at 11:31

L'episodio che vede coinvolta l'agenzia di riscossione tributi, Equitalia, si svolge ad Olbia, Sardegna.

Una bambina di 7 anni si è vista recapitare a casa, probabilmente non sapendo nemmeno cosa fosse, una cartella esattoriale dall'importo di 170 euro.
Com’è possibile? Semplice: al centro del provvedimento c'è il mancato pagamento delle tasse sulla liquidazione versata dall'azienda per cui il padre della bimba lavorava. L'uomo, purtroppo, nel maggio del 2008 è rimasto coinvolto in un incidente stradale, perdendo la vita; e il Fisco, non riuscendo a rivalersi sulla madre della bambina, ha deciso di notificare la cartella alla figlia.

Il nonno della piccola, Giuseppe Rossi, visibilmente sconcertato, dopo aver ricevuto la cartella, ha voluto vederci chiaro e, come ha rivelato al quotidiano L'Unione Sarda, si è recato agli uffici territoriali dell'Agenzia delle Entrare ad Olbia, per chiedere spiegazioni; ma purtroppo anche loro, non sarebbero riusciti a spiegargli il perché della vicenda.

Il nonno conclude con un commento sarcasticamente amaro: “non pago, se vogliono pignorino il triciclo della bimba”.